La cura dei disturbi del comportamento alimentare avviene attraverso 5 livelli di intervento:

  • ambulatoriale
  • ambulatoriale intensivo
  • diurno
  • residenziale
  • ospedalizzazione

Ciascuno di questi livelli è valido e non ce n’è uno migliore di altri, la scelta del livello di intervento va valutata caso per caso in base al momento della malattia, alla presenza di risorse personali e familiari, ai fattori di mantenimento del disturbo alimentare.

Il CedaP  propone 3 programmi terapeutici:

  1. Ambulatoriale
  2. Ambulatoriale intensivo
  3. Diurno

Il programma di riabilitazione proposto è individualizzato e prevede tre aree di intervento: nutrizionale – psicopatologica –  pedagogica/riabilitativa