La cura dei disturbi del comportamento alimentare avviene attraverso 5 livelli di intervento:

  • ambulatoriale semplice
  • ambulatoriale intensivo
  • semi-residenziale
  • residenziale
  • ospedalizzazione

Ciascuno di questi livelli è valido e non ce n’è uno migliore di altri, la scelta del livello di intervento va valutata caso per caso in base al momento della malattia, alla presenza di risorse personali e familiari, ai fattori di mantenimento del disturbo alimentare.

Il CedaP si colloca al livello ambulatoriale intensivo e propone 2 programmi terapeutici:

  1. Ambulatoriale intensivo: i pazienti frequentano il centro tre giorni a settimana dalle ore 15 alle ore 20.
  2. Ambulatoriale intensivo in gruppo appartamento: i pazienti frequentano il centro 3 giorni a settimana dalle 15 alle ore 20 e risiedono per un periodo di circa 6 mesi in un appartamento legato al centro clinico. I posti in appartamento sono 3.

* Nei giorni di martedì e giovedì’ dalle ore 15 alle ore 20 si esplica attività ambulatoriale per pazienti con DCA ed i loro famigliari. L’attività ambulatoriale è finalizzata all’inserimento nel programma terapeutico attraverso colloqui motivazionali e di sostegno, nonché alla prevenzione di ricadute in pazienti che hanno portato a termine il percorso riabilitativo.